Projit Persone Idee Soluzione

Qualità e trasparenza

Attenzione al Cliente, ricerca dell’eccellenza, tecnologia ed innovazione: questa è la semplice ricetta che da anni seguiamo nel nostro percorso di crescita costante, fatto di studio e lavoro, per poter offrire servizi sempre migliori.

 

I servizi di consulenza e formazione (EA 35 e EA 37) sono certificati secondo lo standard ISO 9001:2015.

Mettiamo le persone al centro. Il personale degli Enti e Aziende nostri Clienti meritano la massima trasparenza sulla tutela della propria salute e sicurezza e sulla protezione dei propri dati personali.

E’ una questione di fiducia.

 

 

Lo scopo del nostro Sistema di Gestione Integrato (Qualità, Ambiente, Salute e sicurezza sul lavoro)

Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza e formazione nei settori sicurezza e medicina del lavoro, privacy e protezione dati personali, sicurezza delle informazioni, information technology.

Progettazione, realizzazione ed erogazione di corsi di formazione in modalità e-learning.

 

Politica per la qualità

Gli indirizzi e gli obiettivi della Politica per la qualità si basano sull’efficienza, la dinamicità, e attengono:

  • Alla appropriatezza alle finalità ed al contesto organizzativo

  • Alla soddisfazione dei requisiti cogenti applicabili

  • All’impegno verso il miglioramento continuo

  • Alla determinazione aziendale di riconoscere la propria dipendenza dalle Parti interessate, di capirne le esigenze attuali e future e di rispettarne le attese;

  • Alla volontà della presidenza e dei responsabili di funzione di impegnarsi direttamente per realizzare unità di intenti nell’organizzazione ed un clima collaborativi per la progettazione, attuazione del sistema di gestione della qualità;

  • Alla valorizzazione e al coinvolgimento del personale, per un ampio utilizzo delle capacità attuali e potenziali;

  • All’orientamento a vedere l’azienda come un sistema di processi tra loro collegati e finalizzati ad ottimizzare le risposte all’esterno;

  • Alla consapevolezza che la riduzione degli sprechi e il miglioramento continuo dei processi e dei prodotti è essenziale per restare sul mercato a lungo termine;

  • Alla determinazione di basare le decisioni aziendali sull’analisi tempestiva di dati attendibili;

  • All’impostazione di rapporti di reciproco vantaggio con i fornitori, ottimizzando le possibili sinergie.

Gli obiettivi afferenti la Politica che PROJIT S.R.L. intende raggiungere nel corso del triennio riguardano:

  1. Consolidamento e miglioramento della posizione sul mercato di riferimento attraverso lo studio e la ricerca continua ed il testing di prodotti e soluzioni innovative;

  2. Raggiungimento di una competitività economica che soddisfi le esigenze di una buona gestione e un giusto rapporto prezzo/qualità nei servizi forniti;

  3. Crescita del Know-how delle risorse impiegate al fine di avere a disposizione sempre personale qualificato.

  4. Customer Satisfaction costruire un rapporto di collaborazione finalizzato alla condivisione dei risultati che la Committenza si prefigge di ottenere, in termini di costi, qualità e tempi di realizzazione.

Politica per l'ambiente

La Direzione al fine di soddisfare non solo le richieste dei clienti e le prescrizioni legislative e regolamentari, ma anche le esigenze di Tutela Ambientale con un atteggiamento costruttivo sui temi legati all’ambiente, si impegna a:

  1. Addestrare ed autorizzare il personale per l’identificazione e la riduzione degli impatti sull’ambiente delle attività aziendali, promuovendo ad ogni livello un diffuso senso di responsabilità verso l’ambiente,

  2. Gestire tutte le attività aziendali in conformità con leggi e regolamenti e a monitorare tale conformità

  3. Prevenire l’inquinamento attraverso la gestione dell’azienda, la progettazione e la realizzazione di eventuali modifiche o nuove attività in modo da tenere in debito conto le interazioni con i vari comparti ambientali e con il contesto territoriale,

  4. Assicurare il continuo miglioramento delle prestazioni ambientali, definendo opportunamente modalità di misurazione per la loro sistematica valutazione,

  5. Ottimizzare l’uso delle risorse naturali attraverso l’impiego razionale ed efficiente delle risorse energetiche e delle materie, attraverso il controllo dei consumi,

  6. Diffondere la propria politica ambientale presso i propri appaltatori e fornitori e inserire tra i propri criteri di valutazione dei fornitori gli aspetti ambientali,

  7. Comunicare con i clienti, i fornitori, gli appaltatori e le istituzioni per migliorare la condivisione della gestione ambientale con questi soggetti.

Politica per la salute e sicurezza sul lavoro

La Direzione aziendale al fine di supportare l’applicazione del sistema di gestione implementato per la prevenzione di lesioni o cattiva salute e per il Miglioramento delle prestazioni in tema di Salute e Sicurezza sul Lavoro si impegna a:

  1. Fornire condizioni di lavoro sicure e salubri per la prevenzione di lesioni e malattie correlate al lavoro attraverso:
    • predisposizione DVR principali connessi alla attività svolta
    • nomina di figure principali previste dal D.lgs 81/08 con formazione obbligatoria ed aggiornamenti successivi,
    • attuazione della Sorveglianza Sanitaria stabilita a seguito della valutazione dei rischi,
    • fornitura gratuita al personale di adeguati DPI a seconda del rischio e della mansione individuata nel DVR,
    • gestione degli infortuni secondo la normativa in vigore,
    • adeguata illuminazione dei luoghi di lavoro,
    • presenza di mezzi di estinzione funzionanti e manutenuti,
    • vie di esodo, porte di emergenza ben segnalate e sgombere da ostacoli
    • bagni funzionali al numero dei lavoratori.
  2. Rispettare le prescrizioni legali applicabili alla propria attività ed altre sottoscritte che riguardano la salute e la sicurezza sul luogo di lavoro
  3. Eliminare i pericoli e ridurre i rischi per la SSLL;
  4. Diffonderne i principi e la cultura della salute e sicurezza sul lavoro a tutto il personale mediante adeguata formazione ed informazione;
  5. Mettere a disposizione tutte le risorse umane e materiali necessarie;
  6. Costituire un quadro di riferimento per l’emissione degli obiettivi;
  7. Favorire la consultazione e la partecipazione dei lavoratori attraverso il Rappresentante dei lavoratori sui seguenti aspetti:
    • esigenze ed aspettative delle parti interessate;
    • Politica per la SSL;
    • obiettivi per la SSL e pianificazione per il raggiungimento;
    • assegnazione ruoli, responsabilità e autorità nell’organizzazione, per quanto applicabile;
    • soddisfazione dei requisiti legali e altri requisiti;
    • determinare i controlli applicabili per l’affidamento all’esterno,
    • approvvigionamento ed appaltatori;
    • pianificazione ed attuazione di uno o più programmi di audit;
    • identificazione dei pericoli;
    • valutazioni di possibili rischi legati alle attività e le opportunità relative;
    • azioni per eliminare i pericoli e ridurre i rischi per la SSL;
    • requisiti di competenza;
    • formazione da effettuare e valutazione della formazione stessa;
    • misure di controllo e la loro attuazione e uso efficaci;
    • investigazione su incidenti, non conformità e azioni correttive.
  8. Valutare le segnalazioni ed i suggerimenti d’ogni attore aziendale in tema di salute e sicurezza sul lavoro, ritenendo fondamentale la collaborazione di tutte le funzioni aziendali affinché promuovano, con il loro comportamento e con le loro azioni, il miglioramento continuo delle condizioni di sicurezza e di salute dei lavoratori.

L’idoneità delle Politiche è rivalutata dalla Direzione in occasione dei riesami e della ridefinizione delle strategie aziendali.

Le Politiche sono:

  1. disponibili come informazioni documentate all’interno del presente allegato,

  2. diffuse, comprese ed applicate in azienda mediante incontri di informazione,

  3. esposte, a cura del RGI, come idonee informative

  4. comunicate all’esterno e disponibile alle P.I. (Parti interessate) tramite pubblicazione sul proprio sito web, ove possibile o in alternativa tramite affissione in bacheca.

Politica per la protezione dei dati e la sicurezza delle informazioni

La PROJIT S.R.L. pone una grande attenzione nella tutela dei dati personali dei propri dipendenti e collaboratori, dei fornitori persone fisiche (formatori, medici competenti, consulenti, e referenti contrattuali), e dei dati del personale delle  Organizzazioni Clienti; a tal fine, ha designato un Responsabile della protezione dati (RPD o DPO), al fine di garantire l’impostazione di un modello organizzativo per la gestione sicura delle informazioni, e la tutela dei dati personali trattati.

Anche tutte le informazioni riservate di proprietà e disponibilità della Organizzazione Cliente (sia in forma cartacea che digitale, e costituite da documenti, immagini, audio o video) acquisite e/o elaborate nell’erogazione dei servizi meritano la massima sicurezza, e tutto il personale di PROJIT S.r.l. è tenuto a rispettare i vincoli di riservatezza predisposti; ogni funzione aziendale identificata nell’organigramma aziendale ha la diretta responsabilità dell’implementazione dei requisiti di sicurezza e privacy, nell’area o settore di propria competenza.

La Direzione Aziendale nel dichiarare la politica per la sicurezza e tutela dei dati personali della PROJIT S.R.L. ha stabilito di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • Migliorare i rapporti di collaborazione e di intesa con i Clienti includendo gli aspetti di sicurezza e protezione dati personali nella gestione contrattuale, al fine di valutarne ed interpretarne correttamente le esigenze e poter operare al meglio;

  • Accrescere ulteriormente il livello di professionalità aziendale, mediante l’effettuazione di corsi specifici di addestramento del personale;

  • Garantire un rapporto di stretta collaborazione e trasparenza con i fornitori/partner aziendali per migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi erogati, anche effettuando le necessarie attività di audit.

Per raggiungere tali obiettivi la Direzione si impegna a:

  • Pianificare un adeguato sviluppo dei corsi interni ed esterni per la formazione del personale operativo;

  • Attuare un piano per lo sviluppo e la gestione di soluzioni sicure, anche nel principio della privacy by design e by default, e adeguati strumenti software a supporto delle attività aziendali.

La Direzione Aziendale ha previsto l’utilizzo di un quadro strutturale per definire e riesaminare gli obiettivi per la sicurezza delle informazioni, coerente con le politiche di qualità, ambiente e salute e sicurezza, ed assicura che la politica sia sempre appropriata agli scopi dell’organizzazione e sia riesaminata per accertarne la continua idoneità.

La Direzione Aziendale ha confermato Stefano Posti quale Responsabile della funzione Assicurazione Qualità, Ambiente e Salute e sicurezza e lo ha designato Responsabile della protezione dati, attribuendogli specifica autorità per:

  • Assicurare che sia istituito, applicato e mantenuto attivo un Sistema di gestione integrato conforme alla UNI EN ISO 9001:2015, alla norma UNI ISO 45001:2018 e UNI EN ISO 14001:2015

  • Riferire alla Direzione sull’andamento del Sistema di gestione e sul modello di organizzazione privacy al fine di permetterne il riesame ed il miglioramento.

Tutto il personale aziendale dovrà operare nel rispetto delle norme e delle istruzioni ricevute per assicurare la costante tutela dei dati personali gestiti e la rispondenza delle attività alle previsioni cogenti.

La Direzione Aziendale si augura di ottenere, da tutti i livelli, la massima collaborazione per il raggiungimento degli obiettivi di fiducia e professionalità prefissati ed il conseguente consolidamento della posizione della PROJIT S.R.L. nel mercato.

Politica per la parità di genere

In linea con le migliori pratiche in materia, Projit S.r.l. si impegna a sviluppare programmi e azioni dedicate alla valorizzazione della diversità, dell’inclusione e della parità di genere nelle sue molteplici accezioni a partire dalla formalizzazione e dall’adozione di una specifica policy.

La politica di diversità, inclusione e parità di genere è emessa dall’Amministratore Unico di concerto con il Comitato Guida per la Certificazione UNIPDR 125/2022 e favorisce l’implementazione dei principi fondamentali in tema di prevenzione delle discriminazioni e tutela della dignità rivolta a tutti i dipendenti di Projit S.r.l.

Sistema valoriale

Projit S.r.l.,

  • riconosce e sostiene l’importanza di promuovere la pari opportunità, apprezzando il valore della diversità e valorizzando l’unicità delle persone;

  • riconosce il valore, le differenze personali, l’orientamento al perseguimento di obiettivi economici Sostenibili. L’organizzazione promuove ed incentiva politiche aziendali che favoriscano la parità di genere durante l’intero percorso lavorativo della risorsa, partendo dal processo di recruitment per poi proseguire nei processi di gestione delle risorse. Da sempre, Projit S.r.l. ha valutato le competenze e le capacità del proprio personale, cercando di evitare pregiudizi e stereotipi;

  • intende diffondere una cultura di parità di genere rivolgendosi a parti interessate interne ed esterne all’Organizzazione, nella consapevolezza dell’importanza di integrare i principi di non discriminazione nell’ambito di tutti i processi aziendali.

A chi ci rivolgiamo

La presente politica si rivolge a tutti i dipendenti di Projit S.r.l. e agli stakeholders esterni. Creare una cultura di parità di genere è alla base della strategia di gestione del capitale umano di Projit S.r.l. e rappresenta un punto centrale nelle relazioni con le parti terze.

Impegni

Projit S.r.l.,

  • contrasta qualsiasi forma di discriminazione;

  • si impegna a perseguire i principi di uguaglianza nell’ambito della gestione degli adempimenti relativi alle seguenti tematiche:

  • recruitment;

  • gestione della carriera e profili salariali;

  • genitorialità e cura;

  • conciliazione dei tempi vita – lavoro;

  • prevenzione di ogni forma di abuso sui luoghi di lavoro.

  • si impegna a creare un ambiente di lavoro libero da qualsiasi discriminazione diretta o indiretta, da qualsiasi tipo di violenza o molestia, sia sessuale che basata sulla diversità personale, politica e culturale;

  • intende garantire una comunicazione inclusiva e non discriminatoria;

  • si impegna a proteggere la riservatezza e a garantire anonimato di chi riferisce episodi di molestie o criticità di sistema attraverso un sistema di segnalazione specifico;

  • si impegna a perseguire il miglioramento continuo del proprio sistema di gestione per la parità di genere, adottando prassi e strumenti di audit e di riesame che consentano di monitorare e migliorare le proprie performance.